top of page

Bija Mantra - Significato

I Bija Mantra sono delle formule orali con un significato mistico e magico.


Bija significa "seme", mentre Mantra significa "formula orale con significato magico".


E' un monosillabo di grande valore, di cui si parla nei testi Tantrici. Sono considerati i semi da cui nascono le Siddhi, ovvero i poteri sovrumani. Sono suoni apparentemente senza significato, incomprensibili se qualcuno non ne spiega il suono e la potenza.


I Bija Mantra non possono, infatti, essere appresi tramite libri o video, ma possono solo essere spiegati e tramandati da un maestro, che è colui che ne carica il significato e il potere che ne deriverà dal suo utilizzo.


La migliore visione tantrica del mantra è data nella raccolta di saggi di Sir John Woodroffe, Shakti e Shakta, capitolo 24.


"Il supremo assoluto (Parabrahman) esiste nell'essere umano (jivatma) come Shabda Brahman, l'assoluto come suono. I mantra non sono preghiere e la relazione delle lettere dell'alfabeto sanscrito, siano esse consonanti o vocali, egli dice, indica il apparizione di devata (divinità) in diverse forme. Un mantra pronunciato è la manifestazione di un suono più sottile mentre i mantra stessi sono forme di Kundalini. I mantra possono essere maschili, femminili o neutri. I mantra femminili sono chiamati Vidyas.


Con il Mantra appare il ricercato (Sadhya) Devata, e con i Siddhi in esso si ha la visione dei tre mondi. Poiché il Mantra è in realtà Devata. Non solo le vibrazioni ritmiche del suo suono regolano le vibrazioni instabili delle guaine dell'adoratore, ma da lì appare l'immagine del Devata." I mantra sono maschili (solari), femminili (lunari) o neutri. Una femmina mantra è chiamata vidya, che significa conoscenza, mentre le forme solare e neutra sono chiamate mantra.


I mantra sono tali solo se sono stati rivelati per la prima volta da un rishi o veggente. Solo allora hanno vita, secondo la tradizione. Un mantra può solo funzionare se è ricevuto da un guru che ha, lei stessa o lui stesso, ricevuto in una linea ininterrotta dal suo primo rishi. Ci sono però delle eccezioni a questo, secondo alcuni tantra che prescrivono metodi di purificazione per i mantra ricevuti in sogno. E, secondo Mahachinachara, il Kali mantra non si basa sulle regole molto elaborate che si trovano solitamente nei Tantra.


Nel descrivere i mantra, i diversi testi tantrici danno sempre la loro origine o rishi, oltre al metro per pronunciarli. Mentre un mantra è la divinità in forma sonora, uno yantra è lo stesso in forma geometrica e un'immagine il devata in forma grossolana."


Om è il famoso bija mantra. È noto come Pranava o il mantra del saluto. Il Bhutadamara lo descrive come il volto di Kala. Rivelata da Mahakala, è la forma della creazione, del mantenimento e del ritiro.



Bija Mantra
Bija Mantra



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page