top of page

VEDA - Significato

I Veda sono libri su "La Scienza Sacra", ovvero ci raccontano la Verià Divina. Queste raccolte sono state scritte in sanscrito intorno al XX secolo a.C. e contengono, al loro interno, le dottrine e le scienze religiose che regolano l'induismo.


Il Veda è Brahma; è uscito da Lui come suo alito. (Pranatoshimi, 19)

La filosofia indiana indica che non abbiano un autore umano, ma che siano stati solo uditi e che simboleggino la conoscenza e la saggezza. Sono costituiti da quattro raccolte (chiamate Samhita), così suddivise:


  1. RGVEDA: il Veda delle strofe laudative. È l'opera più antica, datata tra il XX e il XV secolo a.C. e si compone di 1.028 inni, suddivisi in dieci libri (Mandala). Al suo interno si trovano riferimenti sugli elementi di culto sacrificale del popolo Arii. Gli inni celebrano le varie figure divine, quali: Indra (dio dei deva), Agni (dio del fuoco), Apas (dio delle acque), Vac (dio della parola), Surya (il sole), Vayu (il vento).

  2. SAMAVEDA: il Veda dei canti. Basato sul RgVeda, consiste in una raccolta di 1.875 strofe identificabili come Mantra cantati da un sacerdote. Vennero riprese e modificate, in modo tale che i sacerdoti potessero cantarle con maggior facilità.

  3. YAJURVEDA: il Veda delle formule sacrificali. È il trattato di formule riguardanti il sacrificio. Contiene tutte le formule utilizzate per praticare sacrifici. Era credenza comune che se una formula fosse stata recitata nel modo corretto, gli Dei avrebbero dovuto esaudire i desideri richiesti.

  4. ATHARVAVEDA: il Veda dei sacerdoti del fuoco. L'ultimo libro è un trattato composto da formule magiche e tecniche di medicina che mirano ad aiutare il devoto , a proteggerlo e a liberarlo dagli ostacoli che incontra durante la sua vita.








7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

댓글


bottom of page